top of page
  • unipopcremona

Ringraziamenti Centri Estivi Ricreativi E-state Insieme all’Auser 2023



COLLABORAZIONE…

Era questo il tema dei nostri Centri Estivi. È vero, in quanto associazione di volontariato, per Auser “collaborare” è ormai una costante. La scoperta, però, sono stati proprio i protagonisti di questi due lunghi mesi: i bambini. Tutti loro, dai più piccoli ai più grandi, hanno dimostrato di saper collaborare, cooperare, aiutarsi l’un l’altro, accogliere… Collaborare significa anche avere un obiettivo e, il nostro, è sempre stato quello di far vivere ai bambini un’esperienza felice, serena, in cui sentirsi liberi di giocare, parlare, creare e immaginare.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto dei nostri esperti: Alessandro Zaffanella, Lucia Ziglioli, Stefano Delvò, Sara Dawalibi, il signor Bazza, la Fipsas, Ciclofficina Grazie a loro i bambini hanno potuto conoscere - o ritrovare - una piccola parte del mondo che li (e ci) circonda.

Con Alessandro hanno avuto l’occasione di divertirsi, ballare e avere un momento di condivisione durante la festa finale del 26 luglio. Con Lucia hanno avuto l’occasione di conoscere gli altri e sé stessi, creando “spazi di parola e di ascolto, provando insieme a capire e capirsi di più” (www.filosoficamentelab.com per scoprire nel dettaglio gli argomenti dei quattro incontri). Con Stefano hanno compreso l’importanza di riqualificare il territorio con l’arte e con la fantasia. Con Sara hanno scoperto che tutto può essere “musica” e che chiunque è in grado di scrivere canzoni o inventare melodie. Con il signor Bazza hanno esplorato il mondo degli scacchi, conoscendone le regole, le strategie e l’antica magia di questo gioco. La Fipsas ha mostrato ai ragazzi (dai 9 anni in su) come praticare una pesca più sostenibile e rispettosa. I ragazzi di Ciclofficina, invece, hanno trasmesso le loro competenze ai bambini che, entusiasti, hanno imparato a riparare le loro biciclette. Amate dai bambini erano anche tutte le attività sportive: calcio, frisbee, basket, vortex e molto altro che, grazie alla collaborazione della Sansebasket, del CSI Cremona e dell’A.S Stagnolmese, hanno trasmesso loro i valori dello sport e del gioco di squadra.

In questi due lunghi mesi Auser ha voluto ribadire un messaggio importante, un messaggio di inclusività, di impegno verso il prossimo, di gentilezza. La verità è che spesso non ce n’è stato bisogno: i bambini hanno reso autentica ogni cosa, ci hanno ricordato quanto sia semplice la generosità, senza neppure dovergliela domandare.

Un grazie speciale va quindi a tutte le famiglie che, anche quest’anno, ci hanno dato fiducia e ci hanno dato l’opportunità di creare un luogo sicuro per i loro figli, un luogo dove sentirsi liberi di esplorare le proprie emozioni senza essere giudicati.

Grazie per aver creduto nella preparazione dei nostri educatori che di settimana in settimana hanno organizzato le attività e hanno fatto formazione, senza mai smettere di imparare. Un immenso grazie anche a loro, che hanno saputo trasmettere amore, armonia, leggerezza.

È doveroso, inoltre, ringraziare la segreteria che ha garantito, ogni giorno, la sicurezza nella realizzazione di ogni attività quotidiana. Grazie, infine, al comune di Stagno Lombardo, e ai comuni e alle parrocchie di Bonemerse e Malagnino per la concessione degli spazi: grazie per averci dato l’occasione di realizzare tutto questo.

Grazie, quindi, a tutti coloro che sono entrati a far parte della grande famiglia di Auser, a chi c’era e a chi ci ha conosciuto da poco. Grazie per averci concesso, in pochissimi mesi, di creare legami forti e per averci dato l’occasione di crescere insieme!

A cura di Aurora Vicardi

Staff Auser



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page